apertura del Terzo occhio secondo lo schema scelto nel mondo orientale. Volando nel cielo emetteva una scia di fumo e un accecante sfolgorio rossastro”.Alcuni antichi scritti indiani ci comunicano addirittura, il tipo di carburante che usavano queste “navi celesti” usate dai loro Deva e deità varie, una sorta di metallo liquido, probabilmente il mercurio come confermerebbero alcuni ritrovamenti di artefatti in vetro e porcellana, che finiscono in un cono con una goccia di mercurioall’interno, rinvenuti nel deserto del Gobbi; che pare servissero da combustibile per i loro mitici Vimana, termine che è stato tradotto in: “uccelli artificiali abitati, uova luminose, ecc.”, spesso descritti nei testi del Ramayana e del Mahabharata come macchine volanti che pare fossero costruite in vari modelli, secondo l’uso che se ne faceva; e si dice che alcune di esse possano essere nascoste tutt’ora nelle caverne del mitico regno sotterraneo di Agharti. Occhio di Ra simbolo significato 72. Apparirà chiaro ancora una volta l’intervento genetico alieno che donò “il soffio della vita” e la similarità con l’uccello sacro mesoamericano, Quetzal; se poi sentiamo gli stessi egizi dirci questi versi svanisce ogni dubbio: “Io sono l’anima di Ra, la guida degli Dei nel Duat…Che mi sia concesso entrare come un falco, ch’io possa procedere come il Bennu, la Stella del Mattino… cantando così divinamente da incantare lo stesso Ra”. Elefante estinto. … ‘Un bel viaggio!’ mi hanno detto le divinità del Duat”. Giunto presso i Feaci e poi nel paese dei Ciclopi, tocca finalmente le rive di Itaca e teme di non riuscire a vincere i numerosi avversari, ancora una volta aiutato da Atena. L’azteco Occhio di Quetzalcoatl, la rappresentazione del corrispondente occhio egiziano con il nome di Occhio di Horus; o meglio come dice Sitchin nella traduzione della sua undicesima tavoletta sumera, “la Colonna Fiammeggiante, il Pesce Celeste donato a Horon da Ningishzidda ”Premetto che molte scoperte archeologiche non sono state fatte a colpi di piccone e pala, ma chiusi in uno studio o in un museo, infatti ciò che per lo scavatore non è che un pezzo tra le migliaia di reperti archeologici ad un attento ed oculato studio può rivelarsi unico, anche a decine di anni dal ritrovamento dello stesso; come accade al British Museum nel 1872, quando un semplice incisore di nome George Smith, appassionato dilettante di antichità assire, si trovo davanti ad una tavoletta assira proveniente da Ninive con il primo frammento ritrovato del resoconto del Diluvio. Apparirà chiaro il perché in america latina sia sorta la misteriosa oreficeria tumbaga e moccica, e dopo tutto anche l’arpione sopra descritto, potrebbe benissimo essere rappresentato dallestesse doghe che, iconograficamente, Quetzalcoatl tiene in mano nelle sue antiche raffigurazioni.Ecco i “sandali alati di Horus?”. Nelle loro mani ha posto armi di un metallo particolare, un segreto degli Annunaki. 21-set-2020 - Esplora la bacheca "simboli" di Alex B su Pinterest. Ecco perché nelle rappresentazioni antropomorfe appare sempre un copricapo piumato che arriva perfino a rappresentare il movimento con quei riccioli a spirale che l’artista precolombiano usava in genere per dare il senso del movimento. L’agenzia giornalistica Reuters ha riferito la notizia che nella giungla del Guatemala settentrionale presso il sito maya di El Mirador alcuni ricercatori, di recente, hanno messo in luce degli incredibili pannelli intagliati rappresentanti esseri con aspetto umanoidi in dotazione diapparecchiatura tecnologica per volare. Questo numero, nella simbologia egizia rappresenta un numero magico. lo sono in alto, Ruty aveva preso il nemes per me, l’aveva messo sulla mia testa, aveva allacciato per me il mio corpo nel suo schienale, per la sua grande potenza io non posso cadere nel vuoto … io ho visto le sante cose segrete, io sono stato addestrato nelle operazioni nascoste, io ho visto ciò che c’è in quel luogo, il mio pensiero nella maestà del signore dell’aria … io sono come Horo tra i suoi illuminati … ho attraversato le regioni pi lontane del cielo. Era pacifico, resisteva a tutte le tentazioni ed era pieno d’amore per tutte le cose. Tepeu e Gucumatz s’incontrarono nell’oscurità, nella notte eparlarono insieme. È tra i simboli protettivi più potenti dell’antico Egitto. Del resto anche a Sud dell’Illinois, nel 1982, un certo Russel Burrows scoprì migliaia di frammenti di roccia incisi con raffigurazioni che risentono di un influsso culturale egizio-sumero, contribuendo così a supportare la tesi del contatto oltre oceano.Zecharia Sitchin sempre nelle sua traduzione dell’undicesima tavoletta, ci racconta che Gibil, prozio di Horus, gli creò anche dei sandali alati “affinché fosse in grado di librarsi in volo come un falco. La prima aveva nome Coatlicue e indossava una gonna di serpenti intrecciati. Insieme a reperti di inestimabile valore, scoprì le figure di due piccole mummie dalle dimensioni fetali. Egli disdegnava lussuria e piaceri e rinunciava a compiere sacrifici umani. I 400 fratelli fecero guerra, uccisero il sole e seppellirono il suocorpo nella sabbia. Dopo essere stato scosso due volte, scomparve ad un tratto durante la notte. Visualizza altre idee su simbolo, idee per tatuaggi, simboli magici. Zecharia Sitchin traducendo le sue fantomatiche tavolette trova addirittura il collegamento con località come Chavin de Huantar , a 250 km da Lima, Per, ad un’altitudine di 3150 m s.l.m e Teothuacan, il Luogo degliDèi, del dio del tuono e ci riferisce: “Questa ora la storia del perché, nel paese lontano (il Sud America), fu costruito un nuovo luogo deicarri, e dell’amore di Dumuzi (figlio minore di Enki, delegato alla pastorizia nel suo regno in Egitto) e di Inanna(figlia di Nannar e Ningal, gemella di Utu, signora di Uruk e di Harappa), che Marduk (primogenito di Enki e Damkina, venerato come Ra in Egitto) distrusse, causando la morte di Dumuzi. Quando ebbe finito, il nemico gli mostrò lo specchio e Quetzalcoatl fu compiaciuto. Ordinò che venisse fatta una bara di pietra e vi giacque come morto, alcuni dicono per 4 giorni altri per 8. Ilsuo nome significava “serpente con piume e penne”. É Dio che devi adorare”. In lungo e in largo si diedero la caccia; feroce e spietato fu il combattimento. Altri dicono che il numero fosse 4000. Per comprendere meglio su cosa volava Vata. La leggenda di Horus e Seth. > apertura dell’occhio sinistro secondo l’insegnamento misterico egizio, che rappresentava questo stato psicofisico con il simbolo dell'occhio destro, da cui sgorga  l'energia del serpente, rappresentato da un cobra femmina, che è la manifestazione della dea che personifica l'occhio ardente di Ra. Esistono poi altre due divinità: Horus l’antico e Horus figlio di Iside.La storia di queste due divinità è complessa.Ritornando al discorso di prima, abbiamo una storia analoga, in quanto l’immagine del reperto che ho potuto studiare, ha trovato la sua interpretazione, cinquant’anni dopo il suo ritrovamento a Teotihuacan, città sita a 40 chilometri a nord-est di Città del Messico. San Lorenzo Notte, Nati 7 Ottobre, Cocoon Film Youtube, Peccato Originale'' In Inglese, Tastiera Musicale Casio, Luna Maggio 2021, Federazione Scuole Materne, " />  apertura del Terzo occhio secondo lo schema scelto nel mondo orientale. Volando nel cielo emetteva una scia di fumo e un accecante sfolgorio rossastro”.Alcuni antichi scritti indiani ci comunicano addirittura, il tipo di carburante che usavano queste “navi celesti” usate dai loro Deva e deità varie, una sorta di metallo liquido, probabilmente il mercurio come confermerebbero alcuni ritrovamenti di artefatti in vetro e porcellana, che finiscono in un cono con una goccia di mercurioall’interno, rinvenuti nel deserto del Gobbi; che pare servissero da combustibile per i loro mitici Vimana, termine che è stato tradotto in: “uccelli artificiali abitati, uova luminose, ecc.”, spesso descritti nei testi del Ramayana e del Mahabharata come macchine volanti che pare fossero costruite in vari modelli, secondo l’uso che se ne faceva; e si dice che alcune di esse possano essere nascoste tutt’ora nelle caverne del mitico regno sotterraneo di Agharti. Occhio di Ra simbolo significato 72. Apparirà chiaro ancora una volta l’intervento genetico alieno che donò “il soffio della vita” e la similarità con l’uccello sacro mesoamericano, Quetzal; se poi sentiamo gli stessi egizi dirci questi versi svanisce ogni dubbio: “Io sono l’anima di Ra, la guida degli Dei nel Duat…Che mi sia concesso entrare come un falco, ch’io possa procedere come il Bennu, la Stella del Mattino… cantando così divinamente da incantare lo stesso Ra”. Elefante estinto. … ‘Un bel viaggio!’ mi hanno detto le divinità del Duat”. Giunto presso i Feaci e poi nel paese dei Ciclopi, tocca finalmente le rive di Itaca e teme di non riuscire a vincere i numerosi avversari, ancora una volta aiutato da Atena. L’azteco Occhio di Quetzalcoatl, la rappresentazione del corrispondente occhio egiziano con il nome di Occhio di Horus; o meglio come dice Sitchin nella traduzione della sua undicesima tavoletta sumera, “la Colonna Fiammeggiante, il Pesce Celeste donato a Horon da Ningishzidda ”Premetto che molte scoperte archeologiche non sono state fatte a colpi di piccone e pala, ma chiusi in uno studio o in un museo, infatti ciò che per lo scavatore non è che un pezzo tra le migliaia di reperti archeologici ad un attento ed oculato studio può rivelarsi unico, anche a decine di anni dal ritrovamento dello stesso; come accade al British Museum nel 1872, quando un semplice incisore di nome George Smith, appassionato dilettante di antichità assire, si trovo davanti ad una tavoletta assira proveniente da Ninive con il primo frammento ritrovato del resoconto del Diluvio. Apparirà chiaro il perché in america latina sia sorta la misteriosa oreficeria tumbaga e moccica, e dopo tutto anche l’arpione sopra descritto, potrebbe benissimo essere rappresentato dallestesse doghe che, iconograficamente, Quetzalcoatl tiene in mano nelle sue antiche raffigurazioni.Ecco i “sandali alati di Horus?”. Nelle loro mani ha posto armi di un metallo particolare, un segreto degli Annunaki. 21-set-2020 - Esplora la bacheca "simboli" di Alex B su Pinterest. Ecco perché nelle rappresentazioni antropomorfe appare sempre un copricapo piumato che arriva perfino a rappresentare il movimento con quei riccioli a spirale che l’artista precolombiano usava in genere per dare il senso del movimento. L’agenzia giornalistica Reuters ha riferito la notizia che nella giungla del Guatemala settentrionale presso il sito maya di El Mirador alcuni ricercatori, di recente, hanno messo in luce degli incredibili pannelli intagliati rappresentanti esseri con aspetto umanoidi in dotazione diapparecchiatura tecnologica per volare. Questo numero, nella simbologia egizia rappresenta un numero magico. lo sono in alto, Ruty aveva preso il nemes per me, l’aveva messo sulla mia testa, aveva allacciato per me il mio corpo nel suo schienale, per la sua grande potenza io non posso cadere nel vuoto … io ho visto le sante cose segrete, io sono stato addestrato nelle operazioni nascoste, io ho visto ciò che c’è in quel luogo, il mio pensiero nella maestà del signore dell’aria … io sono come Horo tra i suoi illuminati … ho attraversato le regioni pi lontane del cielo. Era pacifico, resisteva a tutte le tentazioni ed era pieno d’amore per tutte le cose. Tepeu e Gucumatz s’incontrarono nell’oscurità, nella notte eparlarono insieme. È tra i simboli protettivi più potenti dell’antico Egitto. Del resto anche a Sud dell’Illinois, nel 1982, un certo Russel Burrows scoprì migliaia di frammenti di roccia incisi con raffigurazioni che risentono di un influsso culturale egizio-sumero, contribuendo così a supportare la tesi del contatto oltre oceano.Zecharia Sitchin sempre nelle sua traduzione dell’undicesima tavoletta, ci racconta che Gibil, prozio di Horus, gli creò anche dei sandali alati “affinché fosse in grado di librarsi in volo come un falco. La prima aveva nome Coatlicue e indossava una gonna di serpenti intrecciati. Insieme a reperti di inestimabile valore, scoprì le figure di due piccole mummie dalle dimensioni fetali. Egli disdegnava lussuria e piaceri e rinunciava a compiere sacrifici umani. I 400 fratelli fecero guerra, uccisero il sole e seppellirono il suocorpo nella sabbia. Dopo essere stato scosso due volte, scomparve ad un tratto durante la notte. Visualizza altre idee su simbolo, idee per tatuaggi, simboli magici. Zecharia Sitchin traducendo le sue fantomatiche tavolette trova addirittura il collegamento con località come Chavin de Huantar , a 250 km da Lima, Per, ad un’altitudine di 3150 m s.l.m e Teothuacan, il Luogo degliDèi, del dio del tuono e ci riferisce: “Questa ora la storia del perché, nel paese lontano (il Sud America), fu costruito un nuovo luogo deicarri, e dell’amore di Dumuzi (figlio minore di Enki, delegato alla pastorizia nel suo regno in Egitto) e di Inanna(figlia di Nannar e Ningal, gemella di Utu, signora di Uruk e di Harappa), che Marduk (primogenito di Enki e Damkina, venerato come Ra in Egitto) distrusse, causando la morte di Dumuzi. Quando ebbe finito, il nemico gli mostrò lo specchio e Quetzalcoatl fu compiaciuto. Ordinò che venisse fatta una bara di pietra e vi giacque come morto, alcuni dicono per 4 giorni altri per 8. Ilsuo nome significava “serpente con piume e penne”. É Dio che devi adorare”. In lungo e in largo si diedero la caccia; feroce e spietato fu il combattimento. Altri dicono che il numero fosse 4000. Per comprendere meglio su cosa volava Vata. La leggenda di Horus e Seth. > apertura dell’occhio sinistro secondo l’insegnamento misterico egizio, che rappresentava questo stato psicofisico con il simbolo dell'occhio destro, da cui sgorga  l'energia del serpente, rappresentato da un cobra femmina, che è la manifestazione della dea che personifica l'occhio ardente di Ra. Esistono poi altre due divinità: Horus l’antico e Horus figlio di Iside.La storia di queste due divinità è complessa.Ritornando al discorso di prima, abbiamo una storia analoga, in quanto l’immagine del reperto che ho potuto studiare, ha trovato la sua interpretazione, cinquant’anni dopo il suo ritrovamento a Teotihuacan, città sita a 40 chilometri a nord-est di Città del Messico. San Lorenzo Notte, Nati 7 Ottobre, Cocoon Film Youtube, Peccato Originale'' In Inglese, Tastiera Musicale Casio, Luna Maggio 2021, Federazione Scuole Materne, "/>
youporn

occhio di horus significato esoterico

blacked cougar facialized.free sex

occhio di horus significato esoterico

. Hanscarl Leuner , è un geroglifico egiziano che assomiglia a un occhio umano con la fronte e una linea di eyeliner che si estende all’esterno. Al Duplice Occhio di Horus è connessa una numerazione e una simbologia iniziatica. Esoterico Raccolte di Alfredo Marotta • Ultimo aggiornamento: 8 settimane fa. Il noto agitatore di BLM Shaun King, ha richiesto lunedì che tutte le statue, così come i murales e le vetrate raffiguranti Gesù come"europeo bianco", fossero distrutti perché "sono una… Nell’antichità l’occhio compariva abitualmente come raffigurazione del dio Sole (vedi occhio di Horus). Ci fu musica e ci fu festa nella casa e tutti i piaceri sensuali. corso teorico-pratico di magia cerimoniale 2° livello. Essa prese le ossa e le mise in una vasca di terracotta dai bordi sottili. Infattitali conoscenze si riscontrano non solo nei luoghi del sapere ermetico egizio, ma anche in oriente, dove gli yogi praticano il pranayama con lo scopo di dominare i movimenti respiratori, come è affermato testualmente al cap.50 pag. Il simbolo della Croce nella storia delle religione celtica e cristiana. La domanda che ci si pone è sempre la stessa, chi erano questi popoli biondi del tutto estranei alle etnie locali? Vi si gettò sopra finché fu consumato nel gran calore. Questo documento di settanta pagine, in seguito riunito con l’altra metà, il Codex Cortesianus di quarantadue pagine, fu ribattezzato “codice di Madrid” e costituisce il manoscritto maya più importante e corposo esistente al mondo, e proprio da questo, già Nel 1864 l’abate Charles Etienne Brasseur, detto de Bourbourg, lo scopritore del “Popol Vuh”, che in Guatemala salvò i così detti Annali di Cakhiquel, opera redatta da un gruppo maya affine ai Quiché, trovò sostegno ai miti atlantici narrati dagli indigeni della Mesoamerica; ritenendo, per l’appunto, che una grande isola continentale chiamata Mu, “Atlantide”, si estendesse un tempo dal golfo del Messico fino alle isole Canarie. Gli dipinse di rosso le labbra, come quelle di una donna, gli dipinse la fronte di giallo come il sole e gli mise una barba fatta di belle piume di uccello. 30-apr-2020 - Esplora la bacheca "Occhio di Ra Horus" di Renato Benedetti su Pinterest. (I Geroglifici I, 34)Da qui l’Occhio della Fenice inteso come illuminazione consapevole di Osiride che rinascendo incarna il rinnovamento dei cicli celesti. Giungo dal cielo e rimetto Maat ( la Dea della verità e della giustizia) nell’occhio di Ra (il Dio Sole)”,che, per gli egiziani, è appunto, La riconquista della vista dell’occhio sinistro può  avvenire quindi  solo se l’uomo o la donna, nel loro cammino terreno, hanno praticato le 42 prescrizioni indicate dalla Dea Maat e  valutate, nella. Vampire diaries saison 8 résumé. Gli dei trasformarono Quetzalcoatl nella forma di un uomo bello con ampia fronte, dalla pelle fine, con grandi occhi e una barba chiara. L’Occhio di Quetzalcoatl a confronto con la rappresentazione del movimento dell’acqua e della voce in un piatto della cultura Chavn, circa 900-200 B.C. Apparirà chiaro il significato di tutti questi versi che vanno ad indicare soltanto una creazione avvenuta con una manipolazione genetica; del resto quello era il tempo della “Creazione dell’uomo senziente”. Oltre al noto “l’Occhio di Quetzalcoatl” che rappresenterebbe una sorta di astronave che un tempo solcava i cieli del Pianeta; molti altri sono i reperti tuttora allo studio della Paleoastronautica, che testimoniano la facoltà di volare degli antichi popoli. L’Occhio di Quetzalcoatl “datato circa VIII secolo d.C., ma forse immagine molto più antica,” proveniente da Teotihuacan a confronto, con il bassorilievo olmeco trovato su una parete di roccia basaltica a Cerro de la Cantera, Chalcatzingo Morelos, in Messico, con la Navicella in argilla di Tropakkale, trovata nel sito,anticamente noto come Tuspa, in Turchia e con l’immagine della stele di Palenque, il sarcofago del re Maya Pacal, vissuto nel VII secolo d.C.. Notare la similare rappresentazione dell’uccello sacro Qetzal sopra cerchiato nella stele di Palenque con la raffigurazione dell’Occhio di QuetzalcoatlL’Occhio di Quetzalcoatl, ritenuto come una semplice rappresentazione di una divinità azteca sconosciuta, ha catturato subito, a prima vista il mio interesse, in quanto rappresenta, ad una mia interpretazione, ciò che è chiamato “l’uccello sacro Quetzal”, in realtà un aeronave o velivolo spaziale, rappresentato con una graficaincredibilmente elaborata, come in uso presso le civiltà precolombiane, che, come accade anche ai nostri bambini della prima infanzia, hanno la prerogativa di raffigurare ciò che conoscono, oltre a ci che vedono, ad esempio disegnando la lisca dentro il pesce; così anche i nativi americani rappresentavano ci che sapevano oltre a ciò che vedevano. Understanding Reflexology. fast amp furious 7 8 l occhio di dio spia tutto il mondo messaggio subliminale film hd. Incantesimi Di Protezione. Per vendicare la morte di suo padre egli combatté e uccise tutti i 400 guerrieri. uscì dalla città seguito da un piccolo esercito. SVELATO L'ENIGMA DELL'OCCHIO SINISTRO DI NEFERTARI. occhio di horus tarocchieamore net. Si fa spesso confusione fra Occhio di Ra (Hor-ackty) e Occhio di Horus (figlio di Iside).Il primo riguarda un aspetto punitivo di Ra, che inviava sulla Terra i suoi “occhi” per punire l’umanità. Sin dai monti di Solima lo scorse Veleggiar per le salse onde tranquille Il possente Nettun, che ritornava dall’Etopia”, più avanti si legge: “Molte allor de’ Feaci in mar famosi Fur le alterne parole. Questi racconti poi furono ripresi da Mosè e giunsero a noi attraverso la Genesi, il primo libro della Bibbia. La sua faccia era sporca di nerofumo onde mostrare che apparteneva al buio cielo notturno. Ahi! Aramu Maru consegnò il disco ad uno sciamano e attraversò la porta: non fu mai più rivisto. Uno dei simboli più famosi e conosciuti del Mito Osirideo resta indubbiamente l’Occhio di Horus.. Osiride,una volta reintegrate le membra disperse da Seth, grazie all’opera di Iside e Neftis, dona al figlio Horus allorquando, emergendo dal mondo della luce velata, la Duat, lo abbraccia trasmettendogli il potere della conoscenza,della consapevolezza e della trasformazione. Fecero guerra al dio sole. Così, Krishna e Balarama, discendenti di Dasarha, il re di Gadadha, decisero di annientare le tredici legioni diJarasandha.Krishna salì sul carro condotto da Daruka, e al suono delle conchiglie (in realtà cosa si intendeva persuono delle conchiglie?) Libri Di Ortografia. Dallo splendore che emanava tra le nubi schizzavano pietre incandescenti. Egli avanzò l’ipotesi che la civiltà fosse nata proprio ad Atlantide, e non nel Vicino Oriente comesi riteneva e si ritiene generalmente, e che fossero stati i superstiti di Atlantide a introdurre la civiltà in Egitto, oltre che nell’America Centrale. e all' Enneade divina. Cosa significa sognare i propri cari defunti. La contrada delle colline di Argilla, il paese di Ma, fu sacrificato. L’occhio è sempre stato uno dei simboli protettivi più potenti dell’antico Egitto. 4-ott-2016 - Esplora la bacheca "Occhio Di Horus" di Patrizia Lodde su Pinterest. Nella Stele di Metternich il segreto di queste attribuzioni si fa infatti esplicito: una “Grande Anima Nascosta” si sottende e circola all’interno dei periodi luni-solari rappresentati dai “Due Occhi di Horus”. Da quello che ho potuto sapere, mai è stata riconosciuta la rappresentazione ritenuta finora come la rappresentazione di una divinità sconosciuta, lungi dall’essere considerata la rappresentazione dell’uccello sacro Quetzal, o del dio Quezalcoatl e confrontata con l’Occhio di Horus. diceva, «Tenete un passo fermo; perverrete a qualcosa». All Rights Reserved. Gli antichi egizi usavano le parti del simbolo dell'Occhio di Horus per descrivere le frazioni. corso teorico-pratico di magia cerimoniale 1° livello. portano tutti alla. I rotoli di Thoth sarebbero stati nascosti su due colonne erette, prima del Diluvio, da un certo Set, uno dei “Figli del Drago, o del Dio Serpente”, forse gli stessi “Ierofanti egizi e babilonesi”; situate a Eliopoli e Tebe. dal Dio Thot, che assume una veste altrettanto importante durante l’esperienza che ogni individuo compie nel Suo tragitto terreno, soprattutto quando decide di intraprendere un cammino iniziatico teso alla conquista della Vera Vista: > apertura del Terzo occhio secondo lo schema scelto nel mondo orientale. Volando nel cielo emetteva una scia di fumo e un accecante sfolgorio rossastro”.Alcuni antichi scritti indiani ci comunicano addirittura, il tipo di carburante che usavano queste “navi celesti” usate dai loro Deva e deità varie, una sorta di metallo liquido, probabilmente il mercurio come confermerebbero alcuni ritrovamenti di artefatti in vetro e porcellana, che finiscono in un cono con una goccia di mercurioall’interno, rinvenuti nel deserto del Gobbi; che pare servissero da combustibile per i loro mitici Vimana, termine che è stato tradotto in: “uccelli artificiali abitati, uova luminose, ecc.”, spesso descritti nei testi del Ramayana e del Mahabharata come macchine volanti che pare fossero costruite in vari modelli, secondo l’uso che se ne faceva; e si dice che alcune di esse possano essere nascoste tutt’ora nelle caverne del mitico regno sotterraneo di Agharti. Occhio di Ra simbolo significato 72. Apparirà chiaro ancora una volta l’intervento genetico alieno che donò “il soffio della vita” e la similarità con l’uccello sacro mesoamericano, Quetzal; se poi sentiamo gli stessi egizi dirci questi versi svanisce ogni dubbio: “Io sono l’anima di Ra, la guida degli Dei nel Duat…Che mi sia concesso entrare come un falco, ch’io possa procedere come il Bennu, la Stella del Mattino… cantando così divinamente da incantare lo stesso Ra”. Elefante estinto. … ‘Un bel viaggio!’ mi hanno detto le divinità del Duat”. Giunto presso i Feaci e poi nel paese dei Ciclopi, tocca finalmente le rive di Itaca e teme di non riuscire a vincere i numerosi avversari, ancora una volta aiutato da Atena. L’azteco Occhio di Quetzalcoatl, la rappresentazione del corrispondente occhio egiziano con il nome di Occhio di Horus; o meglio come dice Sitchin nella traduzione della sua undicesima tavoletta sumera, “la Colonna Fiammeggiante, il Pesce Celeste donato a Horon da Ningishzidda ”Premetto che molte scoperte archeologiche non sono state fatte a colpi di piccone e pala, ma chiusi in uno studio o in un museo, infatti ciò che per lo scavatore non è che un pezzo tra le migliaia di reperti archeologici ad un attento ed oculato studio può rivelarsi unico, anche a decine di anni dal ritrovamento dello stesso; come accade al British Museum nel 1872, quando un semplice incisore di nome George Smith, appassionato dilettante di antichità assire, si trovo davanti ad una tavoletta assira proveniente da Ninive con il primo frammento ritrovato del resoconto del Diluvio. Apparirà chiaro il perché in america latina sia sorta la misteriosa oreficeria tumbaga e moccica, e dopo tutto anche l’arpione sopra descritto, potrebbe benissimo essere rappresentato dallestesse doghe che, iconograficamente, Quetzalcoatl tiene in mano nelle sue antiche raffigurazioni.Ecco i “sandali alati di Horus?”. Nelle loro mani ha posto armi di un metallo particolare, un segreto degli Annunaki. 21-set-2020 - Esplora la bacheca "simboli" di Alex B su Pinterest. Ecco perché nelle rappresentazioni antropomorfe appare sempre un copricapo piumato che arriva perfino a rappresentare il movimento con quei riccioli a spirale che l’artista precolombiano usava in genere per dare il senso del movimento. L’agenzia giornalistica Reuters ha riferito la notizia che nella giungla del Guatemala settentrionale presso il sito maya di El Mirador alcuni ricercatori, di recente, hanno messo in luce degli incredibili pannelli intagliati rappresentanti esseri con aspetto umanoidi in dotazione diapparecchiatura tecnologica per volare. Questo numero, nella simbologia egizia rappresenta un numero magico. lo sono in alto, Ruty aveva preso il nemes per me, l’aveva messo sulla mia testa, aveva allacciato per me il mio corpo nel suo schienale, per la sua grande potenza io non posso cadere nel vuoto … io ho visto le sante cose segrete, io sono stato addestrato nelle operazioni nascoste, io ho visto ciò che c’è in quel luogo, il mio pensiero nella maestà del signore dell’aria … io sono come Horo tra i suoi illuminati … ho attraversato le regioni pi lontane del cielo. Era pacifico, resisteva a tutte le tentazioni ed era pieno d’amore per tutte le cose. Tepeu e Gucumatz s’incontrarono nell’oscurità, nella notte eparlarono insieme. È tra i simboli protettivi più potenti dell’antico Egitto. Del resto anche a Sud dell’Illinois, nel 1982, un certo Russel Burrows scoprì migliaia di frammenti di roccia incisi con raffigurazioni che risentono di un influsso culturale egizio-sumero, contribuendo così a supportare la tesi del contatto oltre oceano.Zecharia Sitchin sempre nelle sua traduzione dell’undicesima tavoletta, ci racconta che Gibil, prozio di Horus, gli creò anche dei sandali alati “affinché fosse in grado di librarsi in volo come un falco. La prima aveva nome Coatlicue e indossava una gonna di serpenti intrecciati. Insieme a reperti di inestimabile valore, scoprì le figure di due piccole mummie dalle dimensioni fetali. Egli disdegnava lussuria e piaceri e rinunciava a compiere sacrifici umani. I 400 fratelli fecero guerra, uccisero il sole e seppellirono il suocorpo nella sabbia. Dopo essere stato scosso due volte, scomparve ad un tratto durante la notte. Visualizza altre idee su simbolo, idee per tatuaggi, simboli magici. Zecharia Sitchin traducendo le sue fantomatiche tavolette trova addirittura il collegamento con località come Chavin de Huantar , a 250 km da Lima, Per, ad un’altitudine di 3150 m s.l.m e Teothuacan, il Luogo degliDèi, del dio del tuono e ci riferisce: “Questa ora la storia del perché, nel paese lontano (il Sud America), fu costruito un nuovo luogo deicarri, e dell’amore di Dumuzi (figlio minore di Enki, delegato alla pastorizia nel suo regno in Egitto) e di Inanna(figlia di Nannar e Ningal, gemella di Utu, signora di Uruk e di Harappa), che Marduk (primogenito di Enki e Damkina, venerato come Ra in Egitto) distrusse, causando la morte di Dumuzi. Quando ebbe finito, il nemico gli mostrò lo specchio e Quetzalcoatl fu compiaciuto. Ordinò che venisse fatta una bara di pietra e vi giacque come morto, alcuni dicono per 4 giorni altri per 8. Ilsuo nome significava “serpente con piume e penne”. É Dio che devi adorare”. In lungo e in largo si diedero la caccia; feroce e spietato fu il combattimento. Altri dicono che il numero fosse 4000. Per comprendere meglio su cosa volava Vata. La leggenda di Horus e Seth. > apertura dell’occhio sinistro secondo l’insegnamento misterico egizio, che rappresentava questo stato psicofisico con il simbolo dell'occhio destro, da cui sgorga  l'energia del serpente, rappresentato da un cobra femmina, che è la manifestazione della dea che personifica l'occhio ardente di Ra. Esistono poi altre due divinità: Horus l’antico e Horus figlio di Iside.La storia di queste due divinità è complessa.Ritornando al discorso di prima, abbiamo una storia analoga, in quanto l’immagine del reperto che ho potuto studiare, ha trovato la sua interpretazione, cinquant’anni dopo il suo ritrovamento a Teotihuacan, città sita a 40 chilometri a nord-est di Città del Messico.

San Lorenzo Notte, Nati 7 Ottobre, Cocoon Film Youtube, Peccato Originale'' In Inglese, Tastiera Musicale Casio, Luna Maggio 2021, Federazione Scuole Materne,

Condividi:

Lascia un commento